Nadia Toffa è ritornata con un altro post sul suo profilo Instagram dove ha voluto in parte sfogarsi con i suoi numerosi follower che ogni giorno la seguono. Ecco le sue parole.

Nadia Toffa continua la sua battaglia con il cancro e come ha raccontato anche ai microfoni di Silvia Toffanin durante la sua intervistaVerissimo, a marzo ha dovuto rimboccarsi le maniche ed affrontare nuovamente una nuova operazione a causa di una recidiva. Tuttavia la battaglia per la Iena è difficile ma nonostante le cure pesanti Nadia non perde il suo piglio positivo.

Ormai quasi quotidianamente la Toffa interagisce con i propri fan e follower soprattutto su Instagram e proprio nel suo ultimo post, la giornalista di Brescia, ha voluto in parte confidarsi con alcuni di loro rivelando di vedere ad oggi ‘il bicchiere non è mezzo pieno’. Questo perchè lei stessa, come ha anche ammesso all’amica Toffanin, ha paura di non vincere questa terribile battaglia.

“Non è detto che vinca, ma l’importante non è vincere ma mettercela tutta” ha risposto infatti Nadia a una sua fan su Instagram. Un altro utente ha cercato di rallegrarla raccontandole di aver ritirato una tac positiva in giornata nonostante anche lui stia combattendo contro un tumore ma Nadia ha risposto che purtroppo per lei la situazione non le permette ora di avere la stessa aspettativa.

“Sono felice per te. Io non posso dire lo stesso, ma non mollo comunque” ha infatti chiosato la Iena. Nadia non vuole mollare ma è consapevole che le cure stanno modificando in parte il suo aspetto e il suo corpo. “Continuo le cure. Infatti sono gonfia come una luna piena” ha risposto Nadia a un’altra utente che si raccomandava con lei di non mollare assolutamente.

La sua storia racchiusa nel libro “Fiorire d’Inverno” è stata scritta da Nadia soprattutto per dare una ‘mano emotiva’ a chi, in questo momento, purtroppo sta vivendo la sua stessa situazione. Un grandissimo successo che è stato apprezzato moltissimo ma soprattutto premiato dal pubblico dal momento che in pochi giorni tutte le copie sono andate esaurite e, addirittura, la casa editrice si è vista costretta ad ordinare una seconda edizione.

Fonte : news.fidelityhouse.eu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.